• web

Oltre 300 partecipanti al Gran Gala della Croce Rossa Italiana in favore del progetto Kairos per donne vittime di violenza

on giugno 25 | in News | by | with Commenti disabilitati

Si è tenuto a Firenze nel Chiostro di Santa Maria Novella il Gran Gala della Croce Rossa Italiana, evento di beneficienza che ha visto la partecipazione di oltre 300 persone. Tra gli ospiti della serata, accolti dal Presidente del Comitato di Firenze Lorenzo Andreoni, il Prefetto di Firenze Laura Lega, il Questore Armando Nanei, la consigliera nazionale CRI con delega al sociale Paola Fioroni, l’Assessore welfare e sanità Andrea Vannucci, l’Assessore educazione Università e ricerca Sara Funaro, il presidente Confartigianato Vittorio Sorani. La serata è stata condotta da Eva Edili voce amata dagli ascoltatori di RDF, con letture dell’attrice Gaia Nanni di testimonianze di donne maltrattate ed esecuzione al piano solo del Maestro Paolo Picco di alcuni pezzi.

E’ possibile ancora contribuire attraverso le donazioni su www.crifirenze.it

Leggi tutto

L’evento di solidarietà è stato promosso e organizzato dal Comitato fiorentino per finanziare il nuovo progetto Kairos, una casa di accoglienza per donne che hanno subito violenza o rese particolarmente fragili dagli eventi delle loro vite, con particolare attenzione a donne con figli adolescenti. La struttura dovrebbe nascere dentro lo storico Palazzo Capponi in Lungarno Soderini, sede del Comitato di Firenze, per creare un luogo che oltre a garantire loro serenità, possa favorirne il reinserimento nella società e l’autonomia personale e professionale.

Nel 2017 le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza in Italia sono 49.152. In Toscana nello stesso anno sono stati 3142 i casi di violenze e maltrattamenti su donne e minori. Cifre che oggigiorno non stupiscono più, visto che in Italia la media è di un femminicidio ogni 72 ore, ma che fanno riflettere. Partendo da questi dati allarmanti e dalla carenza di strutture in grado di fronteggiare l’aumento di richieste di aiuto, il Comitato fiorentino della Croce Rossa Italiana ha deciso di dare vita ad un luogo sicuro e confortevole per le vittime di violenza, ma anche un luogo dove poter cominciare un percorso riabilitativo dal punto di vista fisico e psicologico, che si ispira alla casa rifugio A.G.A.P.E. del Comitato Nazionale di Croce Rossa, con sede a Roma.

I locali della struttura saranno pensati per offrire una soluzione abitativa provvisoria che rispetti privacy ed autonomia, mettendo al centro le persone e le loro storie, garantendo, inoltre, l’istruzione di donne e bambini, organizzando attività ludiche e ricreative, al fine di proteggere e ricostruire i nuclei formati da donne, bambini o adolescenti vittime di maltrattamento e gettare le basi per una nuova vita insieme e un reinserimento sociale .
Sarà coinvolto un pool di professionisti e volontari che cureranno la riabilitazione psico-fisica, valutando attentamente le differenti situazioni personali e mettendo a punto percorsi che tengano conto delle varie esigenze e vulnerabilità, e terranno corsi formativi professionalizzanti con finalità di inserimento lavorativo.

Kairós, dal greco “momento giusto”, “momento opportuno” o “momento supremo”. Secondo il Comitato fiorentino di Croce Rossa Italiana, in questo preciso momento storico è necessario agire, è il “momento giusto” per offrire un aiuto concreto alle vittime e per le vittime è il “momento giusto” per rinascere.

L’evento ha ottenuto il Patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze. Un vivo ringraziamento per il supporto ai numerosi partner che hanno aderito alla iniziativa e che hanno reso possibile la sua realizzazione, tra cui Nelson Mandela Forum, Galateo, Opera Di Santa Maria Novella, Corpo Vigili Giurati, Chianti Banca, Edizioni Polistampa, Confartigianato Firenze, Andrea Fiorista in Firenze.   

 

Pin It

Comments are closed.